Menù
Chiamata
Carrello

Autofocus o focus manuale?

Suggerimenti per ottimizzare i tuoi scatti

Tutte le fotocamere digitali in commercio eseguono la messa a fuoco automatica, autoregolando l'obiettivo in funzione della distanza di ciò che appare al centro del mirino.

È questa una modalità di scatto di default, utilizzabile per fotografie amatoriali e non: in numerosi casi tuttavia risulta preziosa la messa a fuoco manuale, soprattutto in situazioni dove il calcolo automatico può sbagliare.

Ad esempio quando la luce d'ambiente è insufficiente, o quando questo calcolo può essere fuorviato dalla presenza di ostacoli tra il fotografo e il soggetto fotografato: pensiamo ai casi in cui riprendiamo qualcosa attraverso un cancello o una finestra, una rete o una grata.

Scattare con il fuoco manuale
Scattare con il fuoco manuale

O, ancora, quando il soggetto della fotografia è poco contrastato rispetto alla scena (ad esempio un oggetto chiaro su sfondo chiaro), e ancora quando il soggetto si muove rapidamente rendendo impossibile un calcolo corretto della distanza.

Scegliere tra fuoco manuale o autofocus
Scegliere tra fuoco manuale o autofocus

Solitamente le fotocamere segnalano l'impossibilità della messa a fuoco automatica con una luce lampeggiante accompagnata da segnale sonoro, che ci indica appunto di passare alla modalità manuale, o, in alternativa, cercare di mettere a fuoco un altro oggetto più illuminato o più contrastato che si trova alla stessa distanza e poi rispostarci sul nostro target per ricomporre l'inquadratura originaria, facendo attenzione a mantenere il tasto di scatto premuto fino a metà corsa, in modo da bloccare la messa a fuoco appena eseguita, e quindi poi scattare la foto premendo fino in fondo il tasto.

Il blocco della messa a fuoco è presente ormai in tutte le fotocamere, ma passa spesso inosservato agli occhi dei principianti poichè non dispone di un comando indipendente: la sua attivazione è infatti affidata al tasto di scatto che, premuto per metà, fa eseguire alla fotocamera tutti i calcoli necessari allo scatto, mantenendoli in memoria fino alla pressione completa.

La regolazione manuale del fuoco è utile e indispensabile anche per scatti di macro fotografia, ossia con oggetti molto vicini all'obiettivo, in cui è importante avere massimo controllo sulla resa finale dell'immagine.

Resta in contatto con noi