Stanza arredata in stile vintage

Lo stile vintage è sempre più ricercato da coloro che arredano la loro nuova casa. E’ uno stile molto variegato e ricco di particolari. Non a caso è definibile vintage qualsiasi oggetto che ha più di venti anni. Proprio perchè si hanno a disposizione moltissimi oggetti da poter scegliere per arredare la propria casa non bisogna far confusione fra le varie epoche del vintage. Infatti una cosa è il vintage rappresentato dagli anni ottanta – novanta, mentre tutt’altra cosa è quello degli anni cinquanta. Per questo motivo bisogna fare molta attenzione nella scelta dell’arredamento e soprattutto di scegliere degli oggetti chiave che rappresentano le varie epoche. Ad esempio se si è deciso di arredare la propria casa in stile anni cinquanta è indispensabile spargere in giro delle stampe che ritraggono pin-up.

Una volta che si è decisa l’epoca di riferimento bisogna per prima cosa trovare i mobili adatti per poi dedicarsi a tutti gli altri particolari. Questa fase non rappresenta un problema in quanto questi possono anche essere ricilati da vecchi parenti, come i nonni ad esempio, oppure possono essere trovati nei mercatini dell’antiquariato e dell’usato. Anche internet, inoltre, è un mezzo molto potente dove ricercare pezzi vintage da inserire nel nostro appartamento. Un consiglio molto importante, riferito soprattutto a quelli che cercano questo stile di arredamento per la prima volta, è quello di non strafare cercando di riempire la vostra casa il più possibile di oggetti e mobili vintage, bensì cercate di farlo con una o al massimo due stanze, al fine di rendere l’ambiente semplice e non invasivo.

Un’altra variante di arredamento è quella di creare un mix vintage-moderno creando così un contrasto ricco e profondo. Combinando mobili e accessori contemporanei assieme ad elementi architettonici del vecchio mondo, compresi anche pavimenti e rivestimenti in legno, si da un carattere ”forte” a tutta la casa.

Potete, quindi, arredare la vostra casa usando a pieno la vostra immaginazione. Usate pezzi datati ma allo stesso tempo pieni di fascino in grado di portare un’enfasi positiva nella vostra casa. Questo stile permette di creare splendide composizioni e negli ultimi tempi è sempre più apprezzato da molti arredatori. Strutturando la casa in stile vintage è necessario fare attenzione, come già detto, ai mobili e oggetti dei nonni, zii o altri parenti. Talvolta una radio antica, un divano di stoffa pregiata o una televisione anni cinquanta, collocate nelle parti più visibili della nostra casa, come ad esempio il salotto, evidenzieranno i tratti tipici di uno stile vintage ricercato e raffinato. Possono essere presi di considerazione anche i tavoli fatti di vetro e le sedie di color bianco. Come accessori vanno presi cuscini e coperte di qualsiasi colore (si preferiscono i scuri) che però non tendano al bianco. Le pareti, al contrario, devono essere semplicemente di color bianco e ovviamente possono essere decorate con quadri, dipinti, poster e tanti altri oggetti inerenti all’epoca di riferimento alla quale vi siete ispirati per arredare la vostra casa. Un’alternativa, invece, ai muri bianchi è rappresentata dalla carta da parati a disegni. Infine è molto importante ricordare che l’ispirazione va presa riferendosi al penultimo secolo e va associata con molta cura alla realtà contemporanea.

Se cercate qualcosa di speciale e innovativo su foto-canvas.com è possibile creare stampe d’arredo, ovviamente anche in stile vintage, usando qualche bella foto o stampa antica, per poter così arredare al meglio la vostra casa. Stampe su tela, tele a pannelli, tele collage, stampe su legno e poster sono, ad esempio, indispensabili se volete arredare la vosta casa in stile anni cinquanta o sessanta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *